Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Pensiero del 2014-06-28

I genitori di Gesù si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendo che egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di lui a Gerusalemme.


Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. E tutti quelli che l'udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte.
Al vederlo restarono stupiti, e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo padre e io, angosciati, ti cercavamo». Ed egli rispose loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto loro.
Scese dunque con loro e venne a Nàzaret e stava loro sottomesso. Sua madre custodiva tutte queste cose nel suo cuore.

(Lc 2, 49)

La risposta di Gesù ai suoi genitori che lo cercavano da tre giorni sorprende anche Maria. Una frase che non ha più potuto dimenticare.

Parla di Gesù, del fatto che la sua prima casa sarà sempre il Padre.

Ma è importantissima anche per noi. Ci ricorda che anche noi siamo figli di Dio e questa priorità del Padre nella nostra vita non va mai persa di vista.

Vuol dire che la nostra vita diventa eterna e splendida solo se la scriviamo con Lui, se impariamo a guardarla dal Suo punto di vista, se cerchiamo di abitare nel Suo cuore, nei Suoi pensieri, nei Suoi sogni. Lì c'è amore, pace, luce, verità, certezza, ci sentiamo al sicuro. Lì ci ritroviamo tutti.

E quando la nostra vita ci appare transitoria, sappiamo però che lì troviamo e troveremo la nostra definitiva stabilità, la nostra piena comunione, la nostra grande casa.

 

Social

seguici fb

insta2

Gallery

a01

 

 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e per fini statistici. Continuando la navigazione (click o scroll) o accettando questo avviso, acconsenti a uso dei cookie Per maggiori informazioni vedi Privacy e cookie Policy. We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information